Modernità e storia s’incontrano a Palazzo Raggi

Costruire edifici moderni, energicamente sostenibili ma anche ristrutturare e restaurare facendo rivivere la bellezza di elementi architettonici antichi. Impredo riesce a distinguersi anche nelle opere di restauro. Un esempio è la ristrutturazione in corso a Palazzo Raggi, antico edificio che si trova nel cuore di Roma. Un progetto che dimostra la capacità dell’azienda di bilanciare innovazione e rispetto per il patrimonio storico.

Il valore della storia di Palazzo Raggi

Situato tra Via del Corso, Via della Vite, Via del Gambero e Via delle Convertite, Palazzo Raggi è un gioiello architettonico di Roma. Sottoposto a vincolo dei Beni Culturali, l’edificio combina due strutture storiche collegate da un cortile settecentesco e si sviluppa su sei livelli con 29 appartamenti di prestigio.

L’intervento di Impredo

Impredo ha assunto un ruolo centrale nel restauro di Palazzo Raggi, dimostrando la sua versatilità nel trattare con cura opere di grande valore storico. Attività cruciali come il consolidamento strutturale, gli intonaci interni e le murature sono stati gestiti direttamente da Impredo, garantendo un risultato finale di alta qualità. Il restauro ha coinvolto vari aspetti dell’edificio, in particolare quello che si affaccia su Via del Corso. Sono stati restaurati con estrema precisione, soffitti in legno a cassettoni e intonaci decorati, preservandone l’integrità storica e artistica. Gli infissi originali sono stati restaurati e sostituiti con nuovi che rispecchiano lo stile preesistente, mantenendo la coerenza architettonica della facciata. Anche la scala monumentale e gli imbotti in pietra hanno ricevuto un trattamento accurato, sotto la supervisione di esperti restauratori.

Efficienza energetica e acustica

Impredo ha migliorato significativamente l’efficienza energetica di Palazzo Raggi, mantenendo inalterata la storicità delle mura. L’installazione d’infissi termicamente efficienti, un sistema di riscaldamento a pavimento radiante e la modernizzazione degli impianti di raffreddamento e riscaldamento testimoniano l’impegno verso la sostenibilità ambientale. Un professionista acustico ha contribuito a ottimizzare l’isolamento delle mura, garantendo così un ambiente tranquillo e riservato all’interno degli appartamenti.

L’ascensore panoramico

Palazzo Raggi, essendo un edificio storico non aveva impianti elevatori al suo interno. Uno degli aspetti più affascinanti del progetto è stata proprio l’installazione di un ascensore panoramico in vetro nella parte vincolata del palazzo. Questa soluzione moderna, frutto di un accurato studio di equilibrio tra estetica e funzionalità, s’integra perfettamente nell’ambiente storico e dimostra la capacità di Impredo di innovare nel rispetto della tradizione.

Un lavoro accurato e di grande precisione

Daniele D’Orazio, Founder e Amministratore Unico di Impredo, ha sottolineato l’importanza di un lavoro svolto con “la massima attenzione e rispetto per un edificio parte integrante del patrimonio storico della Capitale. Un lavoro – ha concluso D’Orazio – che riflette in pieno la filosofia di Impredo, quel ‘costruiamo con cura’ che è motto dell’azienda”.